"Cercami nel vento" e i ragazzi B.LIVE

24/02/2016

News


  • In qualunque modo si legga, B.LIVE ha un significato importante: ESSERE, CREDERE, VIVERE. Perché i ragazzi di B.LIVE sono ragazzi speciali e per loro, anzi insieme a loro, è possibile costruire dei progetti speciali. Come quello nato intorno al romanzo di Silvia Montemurro, Cercami nel vento.


    B.LIVE è un progetto sviluppato da Fondazione Near onlus e Fondazione Magica Cleme onlus per ragazzi affetti da gravi patologie croniche. Nasce nel 2012 con Il Tempo Magico, un contenitore di attività e laboratori un po’ speciali dedicati a giovani pazienti nell'ambito del Progetto Giovani della Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori di Milano e grazie al supporto dell’Associazione Bianca Garavaglia. Dal 2015 B.LIVE lavora per dare la possibilità a un numero sempre maggiore di ragazzi malati di partecipare a queste iniziative. Iniziative che non solo creano momenti di svago dalla malattia e dal percorso di cura, ma che attraverso visite in aziende, incontri con imprenditori, percorsi creativi li spronano a mettersi in prima linea nella creazione di qualcosa di speciale. Che dia loro il coraggio di continuare a vivere sperando e costruendo un futuro migliore. E li aiuti a portare nel mondo il loro messaggio di forza, coesione e coraggio. Con orgoglio, professionalità e amore producono collezioni di gioielli, borse, canzoni e non solo.


    Silvia Montemurro, autrice di Cercami nel vento, come volontaria, tiene per B.LIVE corsi di scrittura creativa e da questo è nata un'idea: perché non coinvolgere i ragazzi nella realizzazione di un booktrailer ispirato al suo romanzo? A febbraio abbiamo incontrato i B.livers e, con l'aiuto di Giuseppe Reale (grafico e video maker), abbiamo raccolto le loro idee e le loro emozioni, gli abbiamo spiegato cosa sia un booktrailer e come si racconti una storia nel breve arco di un minuto. Il resto è venuto da sé.


    I B.Livers si sono armati di un cellulare e della loro vita per raccontare la solitudine di Teo, il carattere di Camilla, la difficoltà di stare insieme e il dono splendido che è l'amore. Sì, tutto questo in un minuto.


    Il loro video è stato proiettato ieri, 23 febbraio 2016, in anteprima al Teatro Parenti, durante la presentazione del libro di Silvia Montemurro: è stato emozionante.

    Grazie ragazzi per averci ricordato con il vostro sorriso e il vostro splendido esempio che nella vita non bisogna mollare mai e soprattutto che da soli non si arriva da nessuna parte.


Commenti


Silvia Montemurro

Silvia Montemurroè nata a Chiavenna la notte di San Lorenzo del 1987. Oltre ai libri, ama la danza, gli asini e i viaggi: è ancora alla ricerca di un posto da chiamare casa. Insegna teatro nelle scuole, fa la correttrice di bozze e scrive romanzi brevi per Confidenze. Il suo romanzo d'esordio, L'inferno avrà i tuoi occhi, pubblicato nel 2013 da New...

leggi tutto