La vita quando era nostra

13/01/2014

News


  • "Mi manca la vita quando era la nostra” dice Lola, la protagonista di questo romanzo. Quella vita che era sua, piena di speranza, di giornate piene di libri e di chiacchiere nei caffé, di languidi riposini pomeridiani e progetti per costruire il proprio paese, la Spagna.

    Tutto cambia nel 1936, con l’inizio della guerra civile: in quel momento la vita si trasforma in pura esistenza. Il franchismo distrugge i sogni di Lola e Matías, suo marito (straordinaria figura maschile amante della lettura e della libertà), e il loro lavoro di editori. Per quindici anni la loro esistenza ruota intorno a una libreria nascosta nel cuore di Madrid, dove Matías porta i libri che raccoglie in giro per la città, libri già letti, passati di mano in man e di vita in vita.


    È qui che, alla fine del 1951 Lola incontra Alice, una donna inglese dal passato tragico, arrivata a Madrid durante la guerra, e che ha trovato nei libri l’unica ragione di vita. Insieme iniziano la lettura di un libro sbucato dal nulla, che racconta la storia di una donna e di un grande amore.


    La vita quando era nostra è un omaggio alla nostra lettura, ma è soprattutto la storia di un'amicizia tra due donne molto diversa, una che conosce poco della vita e una che forse sa troppo.



Commenti