Lasciarsi stupire! - Fabio Fracas 40

26/07/2018

NEWS


  • “Non mi fu risparmiato lo shock che ogni fisico abituato al modo di pensare classico subiva quando sentiva parlare per la prima volta del postulato fondamentale della teoria quantistica di Bohr.”

    Questa affermazione di Wolfgang Pauli colpisce sia perché proviene da uno scienziato Premio Nobel per la Fisica nel 1945 – la frase è tratta dal discorso pronunciato durante la cerimonia di ringraziamento del 13 dicembre 1946: “Principio di esclusione e meccanica quantistica” –, sia perché rende evidente come la controintuitività della Fisica Quantistica risulti, comunque, difficilmente accettabile anche da chi vi si confronta quotidianamente.

    Eppure, quella stessa controintuitività diventa parte integrante e fondamentale di un processo di ricerca scientifica che – nell’accettazione dei nuovi paradigmi che presuppone – deve sempre dimostrarsi aperto al confronto, libero da schemi preconcetti e soprattutto capace di valorizzare e fare propri, la meraviglia e lo stupore.

    Come lo stesso Albert Einstein scrisse nella raccolta di pensieri “Come io vedo il mondo”, del 1934: “Chi non è più in grado di provare né stupore né sorpresa è per così dire morto; i suoi occhi sono spenti”.


Commenti


Fabio Fracas

Fabio Fracas

Fabio Fracas - già Docente Invitato per la SISF/ISRE, Scuola Superiore Internazionale di Scienze della Formazione, e Graduate Research Assistant presso la Florida Atlantic University di Boca Raton, USA - è docente di Fisica applicata alla Radioterapia e alla Radioprotezione presso il Dipartimento di Medicina dell'Università di Padova. I suoi...

leggi tutto



Dal Blog di Sperling vai al Blog


Autori



vedi tutti

Become a fan

Eventi



vedi tutti

Più venduti