Mr. Mercedes: il Re è tornato

1/10/2014

News


  • L’unica verità è il buio, ed è in quella tenebra profonda che la penna di Stephen King fa piombare chi legge Mr. Mercedes. È in quel buio che Brady Hartsfield ruba una Mercedes SL 500 da dodici cilindri e falcia un gruppo di persone accampate fuori dal City Center, in coda, da ore, in cerca di lavoro, dando inizio a una lunga sequela di eventi e corrispondenze fra lui e Bill Hodges, il detective che deve risolvere il caso.

    Una dopo l’altra, pagina dopo pagina, in una corsa contro il tempo dove bene e male sono facce della stessa medaglia, o della stessa maschera da pagliaccio, Mr. Mercedes è esattamente questo: un romanzo incalzante, un viaggio nel torbido della mente umana, una storia di drammi che non pretende di dare risposte, ma solo atterrire, forte di uno stile incisivo che non si perde in digressione e va dritto al sodo, a quel "cupo scrigno di prodigi" che può diventare una persona cresciuta in balia degli eventi.

    Un thriller da divorare come un cono al cioccolato in una tiepida mattina di inizio giugno, perché tutti amano l’omino dei gelati, e allo stesso modo amerete anche l’ultima fatica di Stephen King.


    (Stefano Romagna)


Commenti