• Narrativa

    I bambini della Ginestra

    Maria Rosa Cutrufelli

    1° maggio 1947: festa del lavoro a Portella della Ginestra. È un bel giorno per i lavoratori che, a centinaia, si danno appuntamento in mezzo alle montagne del palermitano, in un pianoro che profuma di ginestre selvatiche. L'Italia è ormai una Repubblica e la Sicilia non vuole più essere l'isola dei gattopardi, dei gabellotti, delle "coppole di velluto".
    Nelle campagne non c'è solo il bandito Giuliano, che regna attorno a Montelepre. Ci sono anche i contadini, che hanno occupato le terre incolte e hanno dalla loro parte una legge: i famosi decreti Gullo. Così i paesani festeggiano e scendono a piedi, in bicicletta, con i muli, Ma è proprio da lì, dagli speroni bianchi di quelle antiche montagne, che Salvatore Giuliano ordina il massacro. Undici morti, ventisette feriti. Tra gli spettatori muti della strage, due ragazzetti: Lillo ed Enza. A lui ammazzano il padre, lei vede in faccia i banditi. Sono i bambini della Ginestra, segnati dalla storia. E anche dall'ingiustizia, perché invano i sopravvissuti chiederanno risposta alle loro domande.
    Perché e per conto di chi aveva sparato Salvatore Giuliano? Ed era stato soltanto il suo gruppo a sparare? Le strade di Enza e di Lillo si congiungono su quella piana, in quel giorno di festa che, Improvvisamente, diventa tragedia. Una tragedia senza un "perché" ufficiale. Senza giustizia. E allora le notti si riempiono di paura e i giorni di rabbia. Rabbia per l'indifferenza, Per le menzogne pubbliche e private. Enza e Lillo crescono segnati da questo trauma.
    Un'esperienza che li unisce e, al tempo stesso, li divide. Non possono più "fidarsi". Non riescono ad abbandonarsi ai sentimenti. Poi la voglia di vivere prende il sopravvento. Ma per rompere il silenzio della memoria e riuscire ad amare (e amarsi), i due bambini della Ginestra dovranno fare un lungo cammino.
    + Leggi tutto
    commenti

  • Altre edizioni:

    ebook   €6,99
    rilegato   €18,50

Maria Rosa Cutrufelli

Maria Rosa Cutrufelli

Maria Rosa Cutrufelli, nata a Messina, cresciuta fra la Sicilia e Firenze, ha studiato a Bologna e, dopo aver viaggiato e vissuto per qualche anno in Africa, ha scelto di fermarsi a Roma.
Dopo gli studi universitari collabora con numerose riviste letterarie e di critica.
I suoi saggi e i suoi romanzi sono tradotti in una ventina di lingue.
Fra i romanzi ricordiamo: La donna che visse per un sogno (nella cinquina del Premio Strega, vincitore dei premi Penne, Alghero-Donna, Racalmare-Sciascia), La briganta, Complice il dubbio, D'amore e d'odio (vincitore del Premio Tassoni), I bambini della Ginestra (vincitore del Premio Ultima Frontiera).

leggi tutto

Caratteristiche tecniche

  • COD. ARTICOLO
    978882005203
  • ANNO DI USCITA
    2012
  • PAGINE
    288


Become a fan

Ti potrebbero interessare anche


Dello stesso autore


Commenti


Più venduti