Giovanni Verga

Giovanni Verga nacque a Catania nel 1840 in una famiglia di origini nobili e di tradizioni liberali. Abbandonati gli studi, fondò diversi periodici politico-letterari e cominciò a scrivere romanzi di contenuto storico-patriottico. Nel 1865 andò a Firenze, allora capitale del Regno d'Italia; nel 1866 pubblicò Una peccatrice e nel 1871 Storia di una capinera. A Milano, dove si trasferì nel 1872 e dove scrisse quasi tutte le sue opere narrative e teatrali, frequentò gli ambienti letterari e conobbe Arrigo Boito, Federico De Roberto e Luigi Capuana. Al racconto Nedda (1874), che inaugura una nuova stagione verista, seguono opere narrative in cui l'attenzione si concentra sulla realtà degli umili e sulla poetica verista dell'impersonalità: la raccolta Vita dei campi, I Malavoglia, Mastro Don Gesualdo, Novelle rusticane. Nel 1893 tornò a Catania per periodi sempre più lunghi, e qui morì nel 1922.

leggi tutto

Caratteristiche tecniche

  • COD. ARTICOLO
    978887684442
  • ANNO DI USCITA
    1997
  • PAGINE
    288


Become a fan

Ti potrebbero interessare anche



Commenti


Più venduti