• I miserabili

    Victor Hugo

    Un vecchio forzato, Jean Valjean, trova asilo e protezione presso il vescovo di Digne e riesce a rimettersi sulla retta via con un nuovo nome, Madeleine, tanto da guadagnare l'incarico di sindaco e da far rilasciare Fantine, donna sedotta e abbandonata; poi arrestata e maltrattata dal commissario Javert. Tempo dopo un disgraziato viene scambiato per Valjean, che non ha mai smesso di essere ricercato dalla legge, e arrestato. Per il sindaco Madeleine alias Jean Valjean la lotta interiore è dura, ma in tribunale rivela la sua vera identità. Rimesso in libertà provvisoria, riesce a prendersi cura della figlia di Fantine, Cosette, che lavora presso un bieco individuo. A Parigi, si batte a fianco di giovani repubblicani, uno dei quali - Marius - sposerà Cosette, e rimette generosamente in libertà il commissario Javert. Alla sua morte, davanti a lui i ceri ardono nei candelabri che all'inizio del romanzo aveva rubato al vescovo.
    + Leggi tutto
    commenti


Victor Hugo

Victor Hugo nacque a Besançon nel 1802. Figlio di un ufficiale dell'esercito, trascorse l'infanzia dividendosi tra il padre, in Italia e in Spagna, e la madre e i fratelli a Parigi. Fin da giovanissimo si interessò alla letteratura, fondando una rivista e pubblicando versi e drammi. In seguito alla vicende storiche che portarono al trono Napoleone III, verso il quale dimostrò aperto dissenso, fu esiliato in Belgio, poi a Jersey e a Guernesey, da dove ridicolizzò l'imperatore e appoggiò, finanziandoli, esuli e patrioti repubblicani. Nel 1870, con la caduta di Napoleone, lo scrittore - che nel frattempo aveva già pubblicato alcuni capolavori - rientrò in patria, accolto trionfalmente. Assiduo fino all'ultimo alle sedute del sanato, dove si batté per l'amnistia ai comunardi, Hugo morì a Parigi nel 1885.

leggi tutto

Caratteristiche tecniche

  • COD. ARTICOLO
    978887684438
  • ANNO DI USCITA
    1997
  • PAGINE
    1464


Become a fan

Ti potrebbero interessare anche



Commenti


Più venduti