• Attualità

    Il gusto del peccato

    Simon Laham

    Perchè vizi e tentazioni fanno bene

    Lussuria, gola, avarizia, accidia, ira, invidia e superbia. Ammettiamolo: tutti siamo caduti, e spesso, in tentazione. Ma se fino a ieri pensavamo che i sette peccati capitali rappresentassero la strada più breve per l'inferno, da oggi possiamo vantarci delle nostre colpe. La psicologia sperimentale ha svelato che in realtà, se assecondate con saggezza, sono funzionali e ci rendono persone migliori.
    Per esempio, chi dorme a lungo piglia più pesci: il sonno stimola la memoria e affina l'intuito. Chi ha appena ceduto alla golosità di una fetta di torta si scopre più generoso e disponibile; solo un superbo sa come vendersi e valorizzarsi. L'invidia ci spinge a porci obiettivi alti e rafforza l'autostima, mentre l'avarizia ci sprona a impegnarci, a diventare autosufficienti e soddisfatti di noi stessi. La lussuria, regina dei vizi, si rivela anche regina delle virtù, perché chi vuole conquistare il partner è pronto a mettersi in mostra e a spremere al massimo la propria creatività e il proprio ingegno.
    Attraverso le più recenti ricerche psicologiche e numerosi esperimenti sul campo, Simon Laham, giovane e brillante studioso australiano, dimostra senz'ombra di dubbio (o di scrupolo) che l'immoralità è molto più produttiva, vantaggiosa ed eticamente irreprensibile del comportamento corretto. Astenersi dal vizio è l'unico vero peccato. Virtuosi di tutto il mondo, siete avvisati.
    + Leggi tutto
    commenti

  • Altre edizioni:

    rilegato   €15,00
    ebook   €8,99

Simon Laham

Simon Laham

Simon Laham si occupa di psicologia sperimentale e delle interazioni sociali. Si è specializzato all'Università del New South Wales e a Oxford.
Attualmente è ricercatore all'Università di Melbourne.

www.simonlaham.com

leggi tutto

Caratteristiche tecniche

  • COD. ARTICOLO
    978882005402
  • ANNO DI USCITA
    2013
  • PAGINE
    256


Become a fan

Ti potrebbero interessare anche



Commenti


Più venduti