Storie di mamme

Nessuno pensa che sia facile, anzi è proprio il mestiere più difficile che esista. Ma non vogliamo essere retorici, solo proporvi alcuni libri in cui la figura della madre è fondamentale, importante, ogni volta in maniera diversa. 

Mio figlio: quando Sue Klebold capisce che suo figlio è l'artecifice della strage in atto alla Columbine High School crolla. Chi è il ragazzo che ha cresciuto? Dove ha sbagliato? Un percorso di analisi iniziato in quel lonatano aprile del 1999 e non ancora finito.
Come se l'amore potesse bastare: una storia su più piani, con rapporti complessi tra madri e figlie, un racconto che si snoda nel tempo e che dal passato recupera l'affetto e riscopre l'amore.
Buon viaggio Rabbit Hayes: Mia, detta Rabbit per via dei codini che portava da bambina, sta dicendo addio al suo mondo, alla sua vita, all'amatissima figlia. E così, giorno dopo giorno, riscopre (e fa riscoprire ai lettori) la bellezza delle piccole cose quotidiane.
Il resto è ossigeno: essere madre, ma anche e prima di tutto una donna, Sara, che si trova di fronte a se stessa e alle proprie scelte. Cosa deciderà di fare?



Intramontabile Elisabetta: oltre che regina anche mamma, magari un po' dura e un tantino fredda. Ma l'etichetta di corte ammetteva poche deroghe, ai suoi tempi. Con Antonio Caprarica entriamo nella vita della sovrana più longeva d'Inghilterra.
Mr. Mercedes: uh, le mamme di Stephen King! Bisognerebbe scrivere un saggio a parte su questo argomento. Però la mamma di Brady (il nerd sfigato e assassino di Mr. Mercedes) merita una menzione a parte. Fa rabbia, tenerezza, mette addosso una grande tristezza. Anche le mamme possono sbagliare, sono esseri mortale e normali come tutti gli altri.




Più venduti

Eventi


Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam erat volutpat.


vedi tutti