Torna indietro
CHE IL MONDO TI SOMIGLI. LA SAGA DI FRANCESCO CIRIO COD. ISBN 9788820073237
Saggistica

CHE IL MONDO TI SOMIGLI. LA SAGA DI FRANCESCO CIRIO

Beba Slijepcevic, Allegra Groppelli

Pagine 304
Anno di uscita 2022
Prezzo € 18,90
Edizione
DA GIOVANE AMBULANTE A IMPRENDITORE DI SUCCESSO: LA STORIA DI UN SOGNO DIVENTATO UN'ECCELLENZA ITALIANA.

Nizza Monferrato, 1836. Sarà una magica notte di Natale per la famiglia Cirio. In anticipo rispetto alle previsioni, Luisa, umile lavandaia, dà alla luce il suo secondo figlio, Francesco. Ma il destino ha riservato a lei e al marito Giuseppe, sensale di granaglie, un'altra sorpresa.

Proprio in quelle ore, infatti, la famiglia offre ospitalità ai conti Durini, tra i nobili più influenti del Piemonte, la cui carrozza si è ribaltata in un fosso per colpa della troppa neve. In segno di riconoscenza, la contessa Isabella regala al neonato una collanina con inciso sul ciondolo il loro stemma nobiliare: l'augurio per una vita lunga e fortunata, un ringraziamento a futura memoria, la speranza che la fortuna avrebbe potuto anche girare.

La strada che Francesco affronterà sarà in salita e piena di imprevisti: dal mercato di Porta Palazzo a Torino al commercio d'oltralpe, il sogno di diventare qualcuno lo porterà ad aprire la prima fabbrica italiana di conserve alimentari.

Che il mondo ti somigli è il romanzo ispirato alla vita di Francesco Cirio, fondatore dell'omonima azienda, un giovane piemontese di umili origini in cerca di riscatto per sé e la sua famiglia, in un'Italia di metà Ottocento dominata dalle divisioni sociali.

Beba Slijepcevic

Beba Slijepcevic, nata vicino a Belgrado, è milanese d'adozione. Di Milano ama tutto, il cielo lattiginoso che la copre, il profumo di brioches che aleggia in metropolitana, gli scheletri delle fabbriche nelle periferie, la gente. È sceneggiatrice di cinema e fiction, autrice televisiva e docente di sceneggiatura.

Allegra Groppelli

Allegra Groppelli vive a Milano, dove si occupa di scrittura creativa e fiction. Vive sospesa tra due mondi paralleli: il primo è il piano comune che appartiene a noi tutti; il secondo è quello in cui si immerge quando apre un libro. Finita l'ultima pagina, ha spesso la sensazione di essere stata per un po' altrove. Si augura che questo volume, scritto a quattro mani, faccia lo stesso effetto a qualcuno.
Caro lettore, se desideri restare aggiornato sulle novità editoriali e le iniziative di Sperling & Kupfer iscriviti alla nostra newsletter: è semplice e gratuita.
Iscriviti alla newsletter