I cattivi di Stephen King

18/09/2014

L'autore racconta


  • Per la traduzione di Mr. Mercedes, il particolare essenziale è stato trovare la voce italiana di Brady Hartsfield. Perché lui è il cattivo della porta accanto. La banalità del male personificata. Un ragazzo capace di una strage impensabile e di nascondersi dietro a un sorrisone quando fa la spesa al supermercato. La sua voce originale parla di un’oscurità racchiusa in un involucro gelido, a proteggerla dagli sguardi esterni. Parla della suburbia americana in preda a una recessione devastante.

    Brady non è il pagliaccio di It. La succhia-luccicanza con il cappello a cilindro di Doctor Sleep. I vampiri de Le notti di Salem. Il proprietario luciferino del negozio di Cose preziose. Non è un  dottorino calvo di Insomnia o le creature extraterrestri de L’acchiappasogni o gli zombie di Cell o le bestie da un’altra dimensione de La nebbia, in un elenco che potrebbe continuare per migliaia e migliaia di battute.

    No. Per l’apparentemente normalissimo Brady Hartsfield l’unica priorità è ferire il mondo, lasciando un segno, per citare un passo di Mr. Mercedes. E per lui l’unica verità è il buio.


    (Giovanni Arduino, traduttore di Stephen King)


    Ma chi è il cattivo più cattivo nei romanzi di Stephen King? ditecelo con un tweet o un post su Facebook usando #CattiviDiKing


Commenti