Intervista a Susanna Mancinotti

6/03/2017

L'autore racconta


  • "Notte fonda in via degli Angeli" è un giallo tutto al femminile (perché femmine sono le due protagoniste) di Susanna Mancinotti, scrittrice, sceneggiatrice e autrice per la Rai, con una grande grandissima passione per i cani.

    L'abbiamo incontrata per farci raccontare qualcosa in più sul suo nuovo romanzo.

    Sulla copertina del libro si legge: “Un giallo al femminile nella città eterna”. Cosa vuol dire “giallo al femminile”?

    Un giallo al femminile è più che altro una promessa. Non ci troverai solo azione, ma anche sottile indagine psicologica, che unita a sensibilità e sentimento, ti guiderà tra le pagine fino al finale rivelatore.

    Il personaggio principale del libro è, indubbiamente, Quin, un pastore tedesco femmina che aiuta Elisa nella vita e nel lavoro. Sono gli animali a salvare gli uomini da se stessi?

    Un cane ti mostra il lato migliore di te. Perché non guarda le apparenze, non gli importa se sei ricco o povero, se sei bello o brutto, apprezza il fatto che ci sei, che esisti e che ti rapporti con lui.

    Come è nata l’idea di questo romanzo?

    Mi sono ispirata a un fatto di cronaca che mi aveva sorpreso, perché l’avevo trovato incredibile.

    Roma è uno scenario perfetto per storie d’amore e non solo… perché?

    Perché è una città misteriosa come, infondo, lo è l’amore.




Commenti


Susanna Mancinotti

SUSANNA MANCINOTTI è scrittrice, sceneggiatrice, giornalista e autrice per la Rai di vari programmi televisivi. Nata nel cuore di Roma, a due passi da Fontana di Trevi, è innamorata della sua città, della natura, e degli animali. Collabora con Io Donna, magazine del Corriere della Sera, e con il mensile Quattro Zampe. Tra i suoi libri, pubblicati a...

leggi tutto