• Narrativa

    La lettera scarlatta

    Nathaniel Hawthorne

    «L'amore, sia quando nasce, sia quando risorge da un letargo che era sembrato mortale, sprigiona tanta luce che tutto il mondo d'intorno se ne accende.» Boston, 1642. Hester Prynne, messa alla gogna come adultera, costretta a portare sul petto una lettera scarlatta, la A di adultera, si rifiuta di rivelare la paternità della neonata che ha appena messo al mondo e che non può essere figlia di suo marito, da lungo tempo in viaggio e ormai dato per morto. In realtà l'uomo, un dottore, è appena arrivato in città, dopo essere stato a lungo prigioniero dei nativi americani, e cerca, sotto il falso nome di Roger Chillingworth, di scoprire chi ha sedotto sua moglie, per vendicarsene. Il seduttore - nessuno lo potrebbe immaginare - è il reverendo Dimmesdale, un colto teologo, considerato un uomo dalla moralità ineccepibile. Hester tace, per amore, e cerca una propria via di redenzione, finché il marito non scopre l'identità del suo amante, e la situazione precipita.
    commenti

  • Altre edizioni:


Nathaniel Hawthorne

Nathaniel Hawthorne (1804-1864). Acclamato di volta in volta come maestro del simbolismo visionario o coscienza critica del "sogno americano", scrisse tra le altre opere: La casa dei sette abbaini, La bambina di neve e altri racconti narrati due volte, Il romanzo di Valgioiosa.

leggi tutto

Caratteristiche tecniche

  • COD. ARTICOLO
    9788876845086
  • ANNO DI USCITA
    1998
  • PAGINE
    344


Become a fan



Commenti


Dal Blog di Sperling vai al Blog


Più venduti