Fai fiorire il cielo – ecco come

Fai Fiorire il Cielo è un libro che parla di come sviluppare idee che cambiano il futuro attraverso un mix di Cultura, Economia e Marketing.

L’ho scritto perché penso che oggi sia un momento straordinario per andare oltre la nostalgia di un futuro passato e cominciare a immaginare un futuro che sia espressione di quello che vogliamo e non di quello che per anni abbiamo creduto di volere.

Usciamo da un decennio che si è aperto con il crollo delle Torri Gemelle e si è chiuso con la crisi finanziaria e ambientale. Il che mi ha fatto pensare che lo sviluppo di idee in grado di cambiare il futuro non passa solo per matrici e attualizzazioni di cassa ma anche per ispirazioni che vengono dall’arte, dalla filosofia, dalla musica, dal cinema, dalla storia e, più in generale, dalla cultura senza la quale saremmo persi in un deserto.

Così ho raccolto le storie di persone che, grazie alla loro sete di stelle e al loro ingegno, sono riuscite a dar vita a qualcosa di assolutamente nuovo. Partendo dalla loro ispirazione, ho poi tracciato un modello per sviluppare un’idea in sei passaggi. Dalla sua essenza, l’essere basato su una storia vera (la nostra barca), alla creazione del giusto contesto dove farla crescere (il mare e le onde), alle persone per valorizzarla (il vento) e alle risorse per svilupparla (l’acqua e gli scogli), per poi confrontarsi con l’ambiente esterno (il porto) ed essere infine pronti per andare oltre e far fiorire il cielo (le stelle).

www.faifiorireilcielo.com

Jacopo Perfetti

Seth Godin consiglia: creatività, lavoro emotivo e grinta!

Quel pollo di Icaro di Seth Godin ruota attorno a un’idea molto semplice: nessuno ha bisogno di un qualcuno che insegni come essere se stessi. Per diventare degli “artisti”, in grado di produrre qualcosa di originale, trasformare il mondo e le relazioni con gli altri, basta avere coraggio.

La condizione è solo una, e l’autore su questo è molto chiaro: “Non dimenticate che attenersi alle direttive è un atteggiamento sopravvalutato”.

Quindi, infrangete le regole!

“L’era industriale ha congegnato la trappola nella quale siamo caduti tutti quanti: (…) siamo stati attratti dall’esca di un salario adeguato e di infinite gratifiche, abbagliati dall’illusoria sicurezza del recinto. E quando hanno sbarrato l’ingresso, a tenerci dentro sono stati la minaccia del fallimento, l’aumento del rischio e la dipendenza sociale da premi e gratifiche sempre più allettanti.

Il tramonto dell’era industriale e l’avvento della connection economy – la rivoluzione economica che stiamo vivendo ora – hanno travolto il recinto. (…) Siamo stati condizionati, minacciati e indottrinati a starcene zitti e fermi, ammassati l’uno contro l’altro in attesa d’istruzioni, e non vediamo che il momento giusto, la nostra prima, migliore e unica occasione per fare qualcosa di straordinario, è arrivato.”  Parola di Steh Godin. 

Become a fan