Il bazar dei brutti sogni – The bazaar of bad dreams

In libreria dal 22 marzo 2016  (uscita il 3 novembre 2015 in America), ecco la raccolta di venti racconti firmata da Stephen King dal titolo Il bazar dei brutti sogni. L’autore avverte di stare attenti: “the best of them have teeth”.

Alcuni racconti sono già stati pubblicati (in Italia, ad esempio, Miglio 81, uscito solamente in ebook), altri sono inediti, ma nell’introduzione King dimostra il suo genio con una riflessione che, in fin dei conti, riguarda anche noi lettori: si può rileggere, ma si legge ogni volta con occhi diversi. Voi che ne dite?

Ecco cosa scrive Stephen King: 

“Alcuni di questi racconti sono già stati pubblicati, ma ciò non significa che fossero conclusi allora o che lo siano adesso. Finchè uno scrittore non muore o si ritira dalle scene, le sue storie non sono mai compiute e richiedono sempre ulteriori ritocchi o revisioni. Tra queste pagine ce ne sono anche di inedite. C’è un ultimo punto che tengo a sottolineare, ovvero quanto sia felice, Fedele Lettore, che siamo ancora qui, tu e io.

Figo, vero?”

Ecco l’indice dei racconti:

Nota dell’autore 

Introduzione 

Miglio 81 Traduzione di Giovanni Arduino

Premium Harmony  Traduzione di Giovanni Arduino

Una rissa per Batman e Robin Traduzione di Giovanni Arduino

La duna Traduzione di Giovanni Arduino

Il bambino cattivo Traduzione di Alfredo Colitto

Una morte Traduzione di Christian Pastore

La chiesa d’ossa Traduzione di Alfredo Colitto

Morale Traduzione di Christian Pastore

Aldilà Traduzione di Christian Pastore

Ur Traduzione di Alfredo Colitto

Herman Wouk è ancora vivo Traduzione di Chiara Brovelli

Giù di corda Traduzione di Chiara Brovelli

Blocco Billy Traduzione di Chiara Brovelli

Mister Yummy Traduzione di Christian Pastore

Tommy Traduzione di Alfredo Colitto

Il piccolo dio verde del dolore Traduzione di Chiara Brovelli

Quell’autobus è un altro mondo Traduzione di Chiara Brovelli

Io seppellisco i vivi Traduzione di Alfredo Colitto

Fuochi d’artificio ubriachi Traduzione di Giovanni Arduino

Tuono estivo Traduzione di Giovanni Arduino

“Un buon reporter comincia sempre con i cinque fondamentali: chi, che cosa, quando, dove e perché, se riuscite a scoprirlo. Nel mio caso, il perché è piuttosto difficile.”
IO SEPPELLISCO I VIVI presente nella raccolta vince l’Edgar Award 2016 per il miglior racconto breve. 

Il Bazar dei brutti sogni – Commenti di traduttori e curatrice

STEPHEN KING – IL BAZAR DEI BRUTTI SOGNI

Commenti di traduttori e curatrice, con un cappello dell’editor

Commento dell’editor, Anna Pastore

Stephen King ha scritto romanzi belli e racconti bellissimi, forse perché nella brevità delle storie distilla il suo grande talento di narratore e soprattutto la sua luccicante sensibilità umana. Talento e luccicanza che traduttori e curatrice hanno raccolto e consegnato sapientemente, lasciando a noi il compito di levigare il testo. E di leggere ogni parola, con rispetto, piacere e un’intensità nuova.

Commento della curatrice, Loredana Lipperini

Quando, qualche mese fa, mi è stato chiesto di curare l’edizione italiana della raccolta, non immaginavo quanto – leggendo per la prima volta in modo professionale quello che ho divorato da Fedele Lettrice per decenni – l’immenso talento di Stephen King si rivelasse nella scelta di una parola o di un aggettivo. Non è questione di horror: è questione di saper raccontare, come pochi, ogni piega dell’animo umano. Ed ecco che a chi, come me, era convinta di aver scoperto tutto quel che c’era da scoprire sul proprio scrittore preferito, si è aperto, di nuovo, un orizzonte sconosciuto. E’ stato un onore, e dirlo non è abbastanza.

Commento del traduttore, Giovanni Arduino

Come ha detto Stephen King, i racconti sono un incontro di boxe: non bisogna perdersi in lungaggini e l’avversario va sbattuto quanto prima al tappeto. Per qualsiasi traduttore, e forse ancora di più per me, è fondamentale azzeccare subito tono e ambientazione: l’atmosfera soprannaturale di Miglio 81 e La duna, quella alla Raymond Carver di Premium Harmony, quella surreale di Fuochi d’artificio ubriachi e Una rissa per Batman e Robin, quella dolente e postapocalittica di Tuono estivo.

Commento della traduttrice, Chiara Brovelli

Tradurre il Re è una palestra formidabile, per chi fa il mio lavoro. Se poi si tratta di racconti, hai modo di confrontarti ogni volta con personaggi nuovi, nei quali cerchi di calarti per riuscire a vedere la realtà – sia essa un campo di baseball, un autobus, un appartamento, una casa, un’area di sosta – attraverso i loro occhi. Resti stupita davanti alla capacità dell’autore di entrare nella mente di chi vive nelle sue pagine. E, quando arrivi in fondo, ti dici che non sapresti immaginare un finale più adatto.

Commento del traduttore, Alfredo Colitto

Rendere in italiano i neologismi e le variazioni di tono e di stile tipici del contesto kinghiano è stato un compito arduo ma entusiasmante. La sfida più difficile sono stati i due componimenti in versi, La chiesa di ossa e Tommy. Ci ho messo giorni a trovare l’alchimia giusta tra endecasillabi, alessandrini, doppi ottonari e versi sciolti vari. E per rispettare il ritmo, a volte ho dovuto sacrificare il significato letterale di qualche parola, ovviamente senza perdere il senso complessivo delle frasi. Ma alla fine sono rimasto contento del risultato. Spero lo siano anche i lettori.

Commento del traduttore, Christian Pastore

In ognuno dei quattro racconti da me tradotti, King ha saputo infondere una voce del tutto diversa, riuscendo comunque a far vibrare un tono inconfondibile, il proprio, in ciascuna di esse. Una morte è addirittura un omaggio alle atmosfere western di Elmore Leonard, e ha uno stile che King stesso nella sua introduzione definisce completamente inusuale. Stile a parte, sia che ci si trovi in un limbo ultraterreno, in una casa di riposo, in un appartamento metropolitano o nel Territorio Dakota, è il King più intimista a rivelarsi in ogni dettaglio, con i suoi protagonisti – e lui con loro – che si dibattono fra caso, dubbio e arbitrio.

Ecco l’indice dei racconti:

Nota dell’autore 

Introduzione 

Miglio 81 Traduzione di Giovanni Arduino

Premium Harmony  Traduzione di Giovanni Arduino

Una rissa per Batman e Robin Traduzione di Giovanni Arduino

La duna Traduzione di Giovanni Arduino

Il bambino cattivo Traduzione di Alfredo Colitto

Una morte Traduzione di Christian Pastore

La chiesa d’ossa Traduzione di Alfredo Colitto

Morale Traduzione di Christian Pastore

Aldilà Traduzione di Christian Pastore

Ur Traduzione di Alfredo Colitto

Herman Wouk è ancora vivo Traduzione di Chiara Brovelli

Giù di corda Traduzione di Chiara Brovelli

Blocco Billy Traduzione di Chiara Brovelli

Mister Yummy Traduzione di Christian Pastore

Tommy Traduzione di Alfredo Colitto

Il piccolo dio verde del dolore Traduzione di Chiara Brovelli

Quell’autobus è un altro mondo Traduzione di Chiara Brovelli

Io seppellisco i vivi Traduzione di Alfredo Colitto

Fuochi d’artificio ubriachi Traduzione di Giovanni Arduino

Tuono estivo Traduzione di Giovanni Arduino

i #libricheverranno: il 2016 sarà un anno pieno di emozioni

Mentre ci dedichiamo a ricordare i momenti più belli ed emozionanti dell’anno che sta finendo (seguite su Facebook i nostro post #bestmemories2015), vogliamo anche guardare al futuro e prepararci a gustare un anno ricco di libri. Ecco come sarà il 2016!

GENNAIO

Si inizia con il botto, perché a gennaio arriverà in libreria NEI TUOI OCCHI il nuovo, attesissimo romanzo di Nicholas Sparks (ne abbaimo parlato qui): una grande storia d’amore, con una buona dose di thriller…

In occasione della giornata della memoria, uscirà LA PIANISTA DI VIENNA, la storia di Lisa che ha sempre sognato di diventare una pianista. Ma, nel 1938, non può più suonare perché è ebrea. Da questo libro, che è stato uno spettacolo teatrale di incredibile successo, la BBC trarrà un film.

Una giovane autrice di grande talento: presentiamo così Silvia Montemurro che scrive CERCAMI NEL VENTO. Teo e Camilla pensano che il loro amore possa resistere a tutto, si sentono invincibili e sarà allora che la vita li costringerà ad affrontare una prova terribile.

FEBBRAIO

I PASSI CHE CI SEPARANO di Marian Izaguirre (autrice di La vita quando era nostra) è un romanzo ambientato nella Trieste degli anni Venti. La bora spinge Salvador ed Edita l’uno verso l’altra, sconvolgendo le loro vite. Una storia piena di fascino e un’ambientazione particolarmente coinvolgente.

SETTE LETTERE DA PARIGI sarà il romanzo perfetto per San Valentino! Immaginate: sette lettere appassionate ma senza risposta, venti anni di silenzio e di distanza, poi, inaspettatamente, una seconda chance. Ecco una storia vera, piena di speranza e positività!

THE HEARTBREAKERS è il nome di una band, la band preferita di Cara. Stella ha diciassette anni e vorrebbe regalare a Cara, sua sorella, ammalata, l’autografo di quella band. Stella non sa che questo la porterà a vivere proprio come in una di quelle canzoni che lei detesta…

GIOCO DI POTERE di Denielle Steel è stato best sellere n.1 del New York Times. A volte la vita ti chiede di scegliere: la famiglia o la carriera? Cosa farà Fiona?

MARZO

LA PICCOLA BIBLIOTECA CON LE ALI di David Whitehouse è un romanzo sulla magia dei romanzi, sul bisogno senza età di fuggire con la fantasia e sul significato più profondo della famiglia. Bobby non crede che le cose che succedono nei libri possano capitare nella vita vera, ma tutto cambia il giorno in cui incontra Rosa e sua madre, Val. Grazie a loro due, Bobby riscriverà la propria storia.

GUARDAMI ANCORA di C.D.Reiss è il nuovo sensuale romanzo di un’autrice amatissima in Italia per Le note della passione. L’ultima volta che Michael ha visto Laine aveva diciassette anni e da allora non l’ha più dimenticata. Lei è sempre stata la pietra di paragone per ogni altra donna. E quando si incontrano di nuovo…

IL BAZAR DEI BRUTTI SOGNI di Stephen King: una raccolta di racconti, alcuni assolutamente inediti, accompagnati da una serie di commenti autobiografici, ricchi di aneddoti, storie e rivelazioni. 

Forse a giugno, una nuova edizione di CELL in occasione dell’uscita nelle sale dell’omonimo film con Samuel Jackson e John Cusak.

 

Become a fan