Save, la nuova serie di Mona Kasten

Dalla penna di Mona Kasten, acclamata stella del genere New Adult grazie alla sua serie Again, una nuova saga a base di amore, segreti e colpi di scena. Si intitola Save ed è composta da tre romanzi: Save Me, Save You, Save Us.

Sullo sfondo del Maxton Hall college, una delle scuole più prestigiose di Inghilterra, si incontrano – o meglio, scontrano – Ruby, studentessa borsista che sogna Oxford, e James, il ricco rampollo di una dinastia inglese. Diversissimi in tutto e per tutto, si ritroveranno in balia di un’attrazione irresistibile.

In Germania, la serie ha venduto oltre 1 milione di copie, occupando per settimane i primi posti delle classifiche.

La storia Ruby e James – due mondi agli antipodi, attratti come calamite – arriva finalmente in Italia a partire da settembre, in libreria e in tutti gli store digitali.

Si comincia con Save Me il 3 settembre.

Si continua con Save You il 24 settembre.

E per il gran finale con Save Us, appuntamento il 15 ottobre.

Siete pronti a lasciarvi travolgere da Ruby e James?

Salone del libro di Torino 2016

INCONTRI SALONE DEL LIBRO TORINO 2016 Sperling & Kupfer e Frassinelli

VENERDÌ 13 MAGGIO 2016

Ore 16 – Caffè Letterario

Frassinelli

Un’ora con… Raffaella Romagnolo

In occasione della pubblicazione di La figlia sbagliata

Interviene: Margherita Oggero

Il romanzo di Raffaella Romagnolo, candidato al Premio Strega 2016, entra dentro il cuore nero della famiglia italiana, analizzando il meccanismo di un amore squilibrato: quello di una donna che annulla se stessa e investe ogni energia creativa nei figli.

SABATO 14 MAGGIO 2016

Ore 12 – Spazio Incontri

Sperling & Kupfer

La vicenda Eternit al cinema e in libreria, una storia d’amore e d’amianto

Incontro con Francesco Ghiaccio e Marco D’Amore

In occasione della pubblicazione del libro Un posto sicuro

“La storia d’amore di un padre e un figlio, il racconto della più grande tragedia del lavoro mai accaduta in Italia. Un racconto bello come pochi che narra il prezzo della fatica del lavoro, della fatica del bene, della fatica della ricerca della giustizia”. Roberto Saviano

Ore 17 – Spazio Incontri

Sperling & Kupfer

Ciclo Rabdomanti

Valentina Stella (Il resto è ossigeno) dialoga con la sua editor Grazia Rusticali

Ambientata a Torino, la storia di un abbandono, di una famiglia che esplode e di tutti quei sentimenti, a volte imprevedibili, che scaturiscono dal dolore.

Ore 19 – Caffè letterario

Frassinelli

Un’ora con… Mauro Garofalo

In occasione della pubblicazione di Alla fine di ogni cosa di Mauro Garofalo – Frassinelli

Interviene: Carlo Annese

Johann “Rukeli” Trollmann, campione di pugilato di origine sinti sotto il Nazismo: una vicenda umana e sportiva insieme tragica e bellissima.

DOMENICA 15 MAGGIO 2016

Ore 12 – Caffè Letterario

Sperling & Kupfer

Un’ora con… Cesare Bocci e Daniela Spada

In occasione della pubblicazione di Pesce d’aprile di Cesare Bocci e Daniela Spada

Interviene: Alessandra Comazzi

L’attore Cesare Bocci (il Mimì Augello de Il Commissario Montalbano) e la sua compagna Daniela Spada raccontano la loro storia e lo scherzo del destino che li ha resi più forti.

Ore 20 – Caffè Letterario

Sperling & Kupfer

Un’ora con… Giuseppe Giacobazzi e Carlo Negri

In occasione della pubblicazione di Un po’ di me

Giuseppe Giacobazzi si mette a nudo e racconta chi è davvero, con l’umorismo dissacrante di sempre e un pizzico di tenerezza in più.

La gente felice legge e beve caffè – il film

I diritti cinematografici de l romanzo d’esordio di Agnès MArtin-Lugand sono stati acquisiti dalla casa di produzione americana Weinstein & Co., che ha all’attivo successi strepitosi come The Artist e Il discorso del Re.

Succede raramente che un romanzo francese goda di tanta attenzione da parte degli americani (il caso più recente è un bestseller di Marc Levy diventato film nel 2005, Se solo fosse vero). 

A maggio leggeremo il nuovo romanzo della scrittrice psicologa francese, dal titolo La felicità sulla punta delle dita.

La gente felice legge e beve caffè è il nome di un caffè letterario in Rue Vieille-du-Temple a Parigi gestito da Diane e dal suo amico Felix. La piccola vetrina in legno, la porta con il campanellino al centro che trilla all’ingresso di qualcuno, l’insegna scelta da Diane qualche anno fa (forse cinque) quando ancora l’aggettivo felice aveva per lei un significato.

Le cose belle possono anche finire, con questa possibilità del destino raramente facciamo i conti e quando Diane perde in un tragico incidente stradale Colin e Clara, marito e figlia di pochi anni, la sua vita crolla.

Il suo caffè viene lasciato alla gestione di Felix, le sue giornate passano nel sonno – che è oblio – tra abiti non più lavati di Colin e peluche di Clara stretti al cuore. L’inizio di questo romanzo è traziante.

Ma a un anno dalla tragedia Diane decide di reagire, trova dentro di sé la forza per stupire i genitori, l’amico e lo spirito di Colin, ovunque sia. Partendo. Mollando tutto. Andando “in esilio” a Mulranny, in Irlanda, dove sarebbe dovuta andare con il marito.

Qui la vita di Diane ricomincia, il dolore (rimasto addormentato per un anno) trova sfogo, i sentimenti si risvegliano. Perché, anche se il passato non può essere cancellato, il futuro è ancora tutto da scrivere e può riservare anche qualcosa di bello.

La gente felice legge e beve caffè è un bel romanzo, che racconta in maniera lieve un grande dolore e le emozioni più profonde di una donna che non ha altra scelta che accettare il proprio destino. Difficile, triste, sfortunato, straordinario. 

Consigliato a chi: ama le storie piene di speranza

Da regalare: all’amica che ha deciso di cambiare vita

Da comprare: al ritorno di un viaggio in Irlanda

Da leggere bevendo: caffè 

Come aggiustare un cuore innamorato

Non sai se provare tenerezza verso Sylvain Saury, il protagonista di Come aggiustare un cuore innamorato, o lasciarti andare alla tentazione di scuoterlo forte e urlargli in faccia: “Ma ti vuoi svegliare?? Quella non ti vuole più e non ti vorrà MAI più”.

Per fortuna c’è Monsieur Tatin, un salvifico amico della famiglia Saury, a mettere a posto il cuore di Sylvain e di sua madre ogni volta che una storia finisce male.

E Monsieur Tatin, che è il personaggio più straordinario del romanzo, ha una grande verità da insegnare a tutti: “L’unica qualità che ha l’amore è quella di essere reciproco”.

Sylvain lo imparerà a sue spese. Lasciando Parigi per trasferirsi a Madrid, dove lo attendono le vecchie amicizie dell’Erasmus e una ex antipatica e stressata. Ma anche qualcosa di più. E cioè un pezzetto di se stesso.

Un libro adattissimo a:

– chi ha fatto l’Erasmus

– chi ama viaggiare

– chi crede che per dimenticare qualcuno non possa bastare bere un’orzata

– chi, anche dopo una batosta di quelle memorabili, ama di nuovo come se nulla fosse successo.

E in più! Abbiamo lanciato un contest su Facebook e partecipare è semplicissimo:

Dovete raccontarci, con una foto, un viaggio che è stato SOPRENDENTE perché rivelatorio, un viaggio che vi ha fatto innamorare di una città, di una persona, di voi stessi (be’, a volte capita!). Il contest è aperto fino alle 19:00 del 20 ottobre.

Tra tutte le foto condivise, ne sceglieremo 5 che riceveranno uno special pack composto dal libro di Use Lahoz “Come aggiustare un cuore innamorato” e una pochette di Segue…

Andate su Facebook e giocate!

Become a fan