Le note della passione – una nuova (bella) trilogia

Basta con le trilogie. Anzi no!

Possono non piacere a tutti, ma quando sono accattivanti bisogna segnalarlo al pubblico interessato.

Se per caso vi trovaste in mano Mi vorrai, primo volume della trilogia Le note della passione di C.D. Reiss, e decideste svogliatamente di leggerlo, vi ritrovereste a passare la notte in bianco, ansiose (ansiosi) di arrivare alla fine. Perché?

Perché Monica, la protagonista, è proprio una tipa in gamba: fa la cantante, ha degli amici particolare (soprattutto Gabby), è smaliziata abbastanza da sapere cosa piace a un uomo (e sa bene che anche lei piace agli uomini), accetta di giocare con un perfetto sconosciuto, pur elencando tutte le cose di lui che potrebbe temere.

Perché Jonathan, è vero che è problematico, impelagato con l’ex (immancabile), ricco (come da copione) e attento alle esigenze della ragazza che gli fa perdere la testa (la manda anche a fare shopping con la sua carta di credito, obbligandola a non spendere meno di 3000 dollari), ma è anche simpatico, ironico, né troppo rigido né troppo fissato. Insomma, non proprio il ragazzo della porta accanto, ma a tratti credibile.

Mettete insieme lei testarda e a volte spudorata, lui ironico e perverso, e il mix vi farà sorridere e sognare. E rimanere in spasmodica attesa del secondo volume. Perché lui la ama, lei lo ama, ma allora perché lui è così in ansia quando entra in gioco Jessica?

Da leggere di sera, con camomilla sul comodino, insieme a qualche biscotto mela e cannella.

Parla Laura Fioretti vincitrice del concorso Sperling Privé

Laura Fioretti è lo pseudonimo dietro cui si cela la vincitrice della prima edizione del concorso Entra anche tu in SperlingPrivé (www.prive-concorso.it).

L’intervista è a cura di Foschia75, blogger di Sognando tra le righe http://www.sognandotralerighe.blogspot.it/2014/03/marzo-prive-quattro-nuovi-racconti.html

Uno strano scherzo del destino ha vinto il concorso Entra anche tu in SperlingPrivé riscuotendo subito un incredibile successo, come ci dicono le classifiche su iTunes e Amazon. E’ il primo racconto che scrivi, oppure uno dei tanti nel cassetto?

Uno strano scherzo del destino è, in assoluto, il  mio primo racconto erotico. Non ci avevo mai provato prima ed ero convinta di non essere in grado di scriverne uno. Nel mio cassetto ci sono ancora tanti racconti, di diverso genere…

C’è qualche particolare di Elettra, la protagonista della storia, che ti rispecchia?

Elettra non mi somiglia nemmeno un po’! Lei ha il coraggio di mettersi in gioco in una situazione rischiosa e lanciarsi nella sua avventura senza una rete di salvataggio. È molto diversa da me, che sono riservata e che non mi sarei mai trovata a fare le scelte di Elettra. Mi piace molto descrivere personaggi lontani dal mio mondo e dal mio modo di essere.

Romance sensuale o erotico esplicito, quale lettura preferisci?

Opterei per il romance sensuale. Non amo particolarmente leggere l’erotico esplicito o il genere sadomaso.

Immaginando di essere un personaggio femminile dentro un romanzo erotico, come dovrebbe essere (in tre aggettivi) il personaggio maschile capace di sedurti?

Divertente, intelligente, travolgente.

Prossima idea “narrativa” da sviluppare?

La nuova idea narrativa è quasi pronta per essere pubblicata nei prossimi Privé. Sono molto contenta del risultato, perché la  protagonista è simpatica e  “particolare”. E’ una  storia bellissima, che mette  l’acquolina in bocca… in tutti i sensi!

Become a fan